E’ una parola esplicativa. Non è solo chi manca di qualcosa, ma di un particolare (idios). Per l’idiota un encefalo funzionante misto a un minimo di buon gusto e a quel poco di educazione sono un dettaglio, non qualcosa di sostanziale. E così l’idiota insiste e non si ferma, non ha ripensamenti, si fa del male e non lo capisce. Prende delle sonore bastonate, qualche vaffanculo, magari una querela. Eppure niente sembra smuoverlo. Piace, delle volte ha un seguito, fa anche carriera. Perché l’idiota ha anche un’altra specialità, non ha problemi a detergere con la lingua il tergo di uno che conta; è vigliacco, sempre pronto a mettersi dalla parte del più forte. Ha una mancanza e quello di cui è carente pensa di trovarlo nel gruppo, negli interessi di bottega, nel potere. L’idiota non è mai solo. Un uomo solo ha le palle, all’idiota non è sceso il secondo testicolo. E l’identificazione di cui è alla ricerca la trova appunto là, nei didimi. Ma pure quelli, nell’idiota, sono un dettaglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...